Tu sei qui: Home / Tari - Tassa Rifiuti / TARI ANNO 2018 / LINKMATE

LINKMATE

LOGO LINKMATE

 Attivo 24 ore su 24, 365 giorni all’anno

 

 

LINKmate si configura come uno sportello telematico atto ad erogare tutte le funzioni fornite dallo sportello fisico dell’ufficio tributi, evitandone le code. Il servizio offre all’utilizzatore il beneficio di usufruire dei servizi comunali con semplicità, immediatezza, in qualunque momento, guidato e a costo zero, senza sacrificare l’interazione umana sostituita da una efficace corrispondenza interattiva telematica.

 COSA PUOI FARE:

  • stampare gli F24 già compilati, sulla base di quanto risulta agli uffici comunali, per poter effettuare il pagamento della TARI presso gli uffici bancari e postali;
  • pagare la TARI mediante il canale pagoPA® (carte di credito e circuiti bancari);
  • controllare se i versamenti effettuati sono stati ricevuti (tramite il canale pagoPA® vengono registrati nel giro di 24/48 ore);
  • avere a disposizione il tuo fascicolo personale con tutti i documenti/domande presentate e ricevute;
  • comunicare con l’ufficio tributi, mediante messaggi in bacheca, per segnalare e far correggere eventuali errori presenti nella banca dati comunale.

 

Accedervi è semplice: basta collegarsi all'apposito link e seguire le istruzioni per l’identificazione.

 

PER IL 2018 L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE HA PREVISTO UN BONUS DI € 5,00 PER I CONTRIBUENTI CHE ADERIRANNO AL SERVIZIO. Come ottenerlo?

  1. Registrarsi al Portale Linkmate tramite il sito del Comune entro il 31/05/2018 (*aggiornamento: 18/06/2018) per avere l’applicazione del beneficio già sulla prima rata TARI 2018; l’attività eseguita successivamente determinerà il riconoscimento del beneficio nel 2019. Sarà necessario fornire un valido indirizzo e-mail (per le imprese iscritte alla Camera di Commercio e le altre persone giuridiche è richiesta la PEC).
  2. Verificare la correttezza dei dati in possesso del Comune e riportati sul portale. In caso siano riportate delle incongruenze, segnalarlo nella bacheca telematica ovvero dichiarare la correttezza dei dati associati alla posizione contributiva. La presenza di difformità, se segnalate, non inciderà sull’erogazione del bonus.
  3. Essere in regola con i pagamenti TARI per il 2016 e 2017 (gli eventuali solleciti sono in spedizione).

I contribuenti che aderiranno al servizio telematico riceveranno da quel momento gli avvisi di pagamento della tassa rifiuti e le altre comunicazioni ordinarie per posta elettronica e non più per posta ordinaria.

PORTALE LINKMATE

LINKMATE: ISTRUZIONI PER L'USO

Azioni sul documento
ultima modifica 07/03/2019 09:51 — pubblicato 04/05/2018 12:50