Tu sei qui: Home / Notizie / Carousel / Danni da cimice asiatica: per gli agricoltori dell'Emilia-Romagna sono in arrivo oltre 63 milioni

Danni da cimice asiatica: per gli agricoltori dell'Emilia-Romagna sono in arrivo oltre 63 milioni

La ripartizione dei fondi nazionali ha assegnato alla nostra regione gli indennizzi più alti

Arrivano gli aiuti per gli agricoltori dell’Emilia-Romagna che lo scorso anno hanno visto i raccolti danneggiati dalla cimice asiatica. Il decreto firmato dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali e ratificato dalla Conferenza Stato Regioni ripartisce gli indennizzi 2019 del Fondo nazionale di solidarietà per i danni causati dalla cimice asiatica alle Regioni Emilia-Romagna, Piemonte, Lombardia, Friuli-Venezia Giulia, Veneto: alla nostra regione sono stati assegnati oltre 63 milioni (dei 110 complessivi): più del 57% delle perdite dichiarate.

Gli interventi compensativi mirano a favorire la ripresa dell’attività delle imprese e saranno ripartiti su tre anni: oltre 40 milioni di euro per il 2020 e i rimanenti distribuiti sui successivi due anni. L'erogazione è iniziata il 15 gennaio a opera di Agrea (agenzia regionale per le erogazioni in Agricoltura) direttamente sui conti correnti bancari indicati delle imprese. Le aziende destinatarie sono 1.300 nelle 6 province della regione colpite dalla cimice asiatica: Bologna, Ferrara, Forlì- Cesena, Modena, Ravenna e Reggio Emilia. Il range di contributo a beneficiario, calcolato in base all’entità del danno subito, va da 200 euro a 900mila euro.

Azioni sul documento
ultima modifica 18/01/2021 11:58 — pubblicato 18/01/2021 11:58