Tu sei qui: Home / Notizie / In primo piano / Corridoio ecologico, programma di sviluppo rurale (P.S.R. 2014-2020)
Navigazione

Corridoio ecologico, programma di sviluppo rurale (P.S.R. 2014-2020)

Una fascia di terreno, lunga circa 900 m e di larghezza variabile da 19 a 30 m, destinata ad ospitare un ambiente arboreo-arbustivo lineare, con macchie, radure e stagni, che riproduca gli elementi ecosistemici adeguati alle condizioni locali e con le caratteristiche del collegamento ecologico

Una rinnovata attenzione internazionale ai temi della conservazione della biodiversità (come bene in sé, ma anche come fonte di ingenti servizi ecosistemici nei confronti della società umana), della rinnovabilità dell’energia e della materia, di tutela del clima e delle dinamiche di gestione del territorio, sta portando a riflessi sempre più concreti anche alla scala regionale e locale. In alcuni casi, come quello del cambiamento climatico, l’attenzione sta divenendo, per altri versi, obbligatoria…

Per intervenire a livello locale è stato progettato un “Corridoio ecologico”: una fascia di territorio sottratta alla produzione agricola e all’antropizzazione nell’ambito di una specifica strategia di intervento afferente alla applicazione del concetto di rete ecologica, in pratica una fascia di terreno, lunga circa 900 m e di larghezza variabile da 19 a30 m, destinata ad ospitare un ambiente arboreo-arbustivo lineare, con macchie, radure e stagni, che riproduca gli elementi ecosistemici adeguati alle condizioni locali e con le caratteristiche del collegamento ecologico. Con questo progetto si intende quindi intervenire a favore della biodiversità del territorio locale con la costituzione di un corridoio ecologico mediante l’applicazione di tecniche di rinaturazione.

Agendo sul piano del miglioramento delle condizioni ambientali del territorio del Comune di San Pietro in Casale e, in particolare, realizzando habitat in aree coltivate, il progetto dà vita ad un corridoio ecologico che, pur interfacciandosi direttamente con i campi coltivati, fornisce ricuciture sia con altri elementi della rete ecologica (esistenti e/o di progetto), sia con l’abitato stesso e fornisce esemplificazioni immediate ad opinione pubblica, scuole e fruizioni dedicate. L’intervento aumenta gli elementi di sostenibilità ambientale delle aree agricole locali andando ad incrementare le risorse naturali anche in chiave di adattamento e mitigazione dei cambiamenti climatici mediante l’aumento del sequestro di carbonio e la creazione di aree di protezione del microclima locale.

La fascia di collegamento ecologico progettata risulta strutturata secondo un susseguirsi di diverse tipologie ambientali in cui risultano rappresentate le esigenze ecologiche di tipo terrestre (boschetti e complessi macchia-radura) e acquatico (stagni) per offrire chance potenzialmente sfruttabili sia da organismi legati all’ecosistema del bosco mesofilo, sia a quello prativo e di zone umide palustri/temporanee, nonché, ovviamente, agli organismi ecotonali.

E’ prevista la realizzazione di: 6 boschetti, 1 fascia a macchia-radura e 4 stagni, disposti in modo alternato lungo il dispiegarsi del corridoio ecologico progettato completato da un percorso di visita con tabelle indicative e didattiche e con punti di sosta attrezzati. Il progetto del corridoio ecologico di San Pietro in Casale, riconosciuto coerente con gli obiettivi dell’Operazione 4.4.01 del Programma di Sviluppo Rurale PSR della Regione Emilia-Romagna (Reg. UE 1305/13), è risultato assegnatario di un contributo pari a € 67.444,92. Il “Corridoio Ecologico di San Pietro in Casale” è stato realizzato nel corso del 2020/2021

Azioni sul documento
ultima modifica 16/09/2022 13:16 — pubblicato 16/09/2022 13:16