Tu sei qui: Home / Notizie / In primo piano / Coronavirus, decreti e ordinanze
Navigazione

Coronavirus, decreti e ordinanze

Le ultime notizie riguardo il Ordinanze e provvedimenti regionali per prevenire la diffusione del COVID-2019

18 Maggio 2020 - NUOVE MISURE IN VIGORE

Il Decreto legge n. 33 del 16 maggio 2020 e il Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 17 maggio 2020 hanno aggiornato le misure di contenimento del Coronavirus in vigore in tutto il Paese. In Emilia-Romagna le misure sono integrate dall'ordinanza del presidente della Giunta n. 82 del 17 maggio 2020.

5 Maggio 2020 - NUOVA ORDINANZA REGIONALE

In vigore da domani, 6 maggio. Ammessi spostamenti in ambito regionale, anche insieme a persone conviventi per raggiungere seconde case, camper e roulotte, imbarcazioni e velivoli di proprietà con rientro in giornata. Attività sportive permesse in strutture e circoli all'aperto e quelle acquatiche individuali. Clicca qui per visionare il testo dell'Ordinanza.

30 Aprile 2020 - NUOVA ORDINANZA REGIONALE

Le disposizioni in vigore da lunedì 4 maggio, considerate le misure previste dal DPCM e dall'Ordinanza Regionale n.74. Clicca qui per visionare il testo dell'Ordinanza.

26 Aprile 2020 - NUOVO DECRETO DELLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Misure urgenti di contenimento del contagio sull'intero territorio nazionale. Clicca qui per visionare il testo del decreto.

24 Aprile 2020- NUOVA ORDINANZA REGIONALE

Nuova ordinanza regionale, via libera a vendita cibo da asporto (ma niente file, ritiro dietro prenotazione on line o telefonica) e ad attività di toelettatura animali da compagnia. Clicca qui per visionare il testo dell'Ordinanza.

22 Aprile 2020 - NUOVA ORDINANZA REGIONALE

Nuova ordinanza regionale: riprende l'attività in orti urbani e comunali ma solo nel comune di residenza, sì a vendita prodotti florovivaistici. Clicca qui per visionare il testo dell'Ordinanza.

10 Aprile 2020 - ore 19 NUOVO DECRETO DELLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Misure urgenti di contenimento del contagio sull'intero territorio nazionale. Clicca qui per visionare il testo del decreto.

1 Aprile 2020 - Ore 20 NUOVO DECRETO DELLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Misure urgenti di contenimento del contagio, prolungamento al 13 aprile dell'efficacia delle misure inizialmente predisposte fino al 3 aprile. Clicca qui per visionare il testo del decreto.

28 Marzo 2020 - ore 21 NUOVO DECRETO DELLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Composizione del fondo di solidarietà comunale. Clicca qui per visionare il testo del decreto.

22 Marzo 2020 - ore 20 NUOVA ORDINANZA DELLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Il DPCM 22 marzo contiene l'elenco delle attività che potranno restare aperte e di quelle che dovranno sospendere l'attività, tutte le disposizioni di quest'ultimo decreto hanno effetto dal 23 marzo al 3 aprile 2020 e si applicano comulativamente a quelle del DPCM 11 marzo 2020  (chiusura/apertura di attività commerciali al dettaglio, mercati, attività di ristorazione e di servizi alla persona), nonché a quelle dell'ordinanza del Ministro della Salute del 20 marzo (chiusura parchi e giardini) e ne proroga per entrambi i termini al 3 aprile. Per le imprese che dovranno sospendere l'attività è prevista la possibiltà di completare le attività necessarie alla sospensione stessa entro il 25 marzo, compresa la spedizione della merce in giacenza. Clicca qui per visionare il testo del decreto e l'allegato.

22 Marzo 2020 - ore 16 NUOVA ORDINANZA DI MINISTRO DELLA SALUTE E DELL'INTERNO

Dal 22 marzo (fino all'entrata in vigore di un nuovo dpcm) è fatto divieto a tutte le persone fisiche di trasferirsi o spostarsi con mezzi di trasporto pubblici o privati in comune diverso da quello in cui si trovano, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute. Clicca qui per visionare il testo dell'ordinanza.

21 marzo 2020 - ore 16 NUOVA ORDINANZA REGIONALE 

Con ordinanza della Regione Emilia-Romagna di oggi, 21 marzo, vengono chiusi nei giorni festivi, dal 22 marzo al 3 aprile, i supermercati e tutte le attività di commercio al dettaglio e all’ingrosso, comprese le attività di vendita di prodotti alimentari, sia nell’ambito degli esercizi di vicinato che delle medie e grandi strutture di vendita, anche ricompresi nei centri commerciali o in gallerie commerciali. Clicca qui per visionare il testo dell'ordinanza.

20 Marzo 2020 - ore 20 NUOVA ORDINANZA DEL MINISTERO DELLA SALUTE

Ulteriori misure urgenti di contenimento del contagio sull’intero territorio nazionale. Cliccare qui per visionare il testo dell'ordinanza.

18 Marzo 2020 - ore 22 NUOVA ORDINANZA REGIONALE

Nuove e più stringenti misure riguardo gli assembramenti e gli spostamenti delle persone. Clicca qui per visionare il testo dell'ordinanza.

17 Marzo 2020 - NUOVO DECRETO PER IL SOSTEGNO ECONOMICO

Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19. Clicca qui per visionare il testo del decreto.

16 Marzo 2020 - ore 18 NUOVA ORDINANZA REGIONALE

Misure straordinarie specifiche per il territorio del Comune di Medicina (Bo) e frazione di Ganzanigo, necessarie per arginare la diffusione del virus che in questa area registra una crescita anomala: dal 16 marzo e fino al 3 aprile, NON È POSSIBILE NE' USCIRE NE' ENTRARE dal capoluogo Medicina e dalla frazione di Ganzanigo. Ulteriori restrizioni per la circolazione dei trasporti pubblici. Cliccare qui per visionare il testo dell'ordinanza.

14 Marzo 2020 - ore 18 NUOVA ORDINANZA REGIONALE

Nella serata di ieri (14 marzo) una nuova ordinanza della Regione Emilia-Romagna ha chiarito alcuni aspetti del Dpcm 11 marzo su: consegne a domicilio, supermercati, mercati, alberghi, esercizi polifunzionali, idraulici, elettricisti, meccanici, ecc... Cliccare qui per visionare il testo dell'ordinanza.

11 Marzo 2020 - ore 21 NUOVO DECRETO DELLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Pubblichiamo il nuovo Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri che reca le misure per il contrasto e il contenimento sull'intero territorio nazionale del diffondersi del virus COVID-19, con le nuove indicazioni per gli esercizi commerciali che dovranno rimanere chiusi e i chiarimenti su quali e con quali modalità potranno rimanere aperti. Cliccare qui per visionare il testo del decreto.

Allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID-19 sono adottate, sull'intero territorio nazionale, le seguenti misure:

  • Attività commerciali al dettaglio: sospese, sia nell’ambito degli esercizi commerciali di vicinato, sia nell’ambito della media e grande distribuzione.
  • Attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità: restano aperte (allegato 1)
  • Mercati: chiusi, salvo le attività dirette alla vendita di soli generi alimentari.
  • Edicole, tabaccai, farmacie, parafarmacie: aperti
  • Servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie): sospesi, a esclusione delle mense e del catering continuativo su base contrattuale, che garantiscono la distanza di sicurezza interpersonale di un metro. Resta consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio. Restano, altresì, aperti gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande nelle aree di servizio e rifornimento carburante lungo la rete stradale, autostradale e all’interno delle stazioni ferroviarie, aeroportuali, lacustri e negli ospedali garantendo la distanza di sicurezza interpersonale di un metro.
  • Attività inerenti i servizi alla persona (fra cui parrucchieri, barbieri, estetisti): sospese, tranne lavanderie, tintorie, pompe funebri e attività connesse.
  • Servizi bancari, finanziari, assicurativi: restano garantiti
  • Attività del settore agricolo, zootecnico di trasformazione agro-alimentare comprese le filiere che ne forniscono beni e servizi: restano garantiti

In tutte le attività e servizi consentiti resta sempre l'obbligo di mantenere la distanza di sicurezza interpersonale di un metro.

Allegato 1

COMMERCIO AL DETTAGLIO

  • Ipermercati
  • Supermercati
  • Discount di alimentari
  • Minimercati ed altri esercizi non specializzati di alimentari vari
  • Commercio al dettaglio di prodotti surgelati
  • Commercio al dettaglio in esercizi non specializzati di computer, periferiche, attrezzature per le telecomunicazioni, elettronica di consumo audio e video, elettrodomestici
  • Commercio al dettaglio di prodotti alimentari, bevande e tabacco in esercizi specializzati (codici ateco: 47.2)
  • Commercio al dettaglio di carburante per autotrazione in esercizi specializzati
  • Commercio al dettaglio apparecchiature informatiche e per le telecomunicazioni (ICT) in esercizi specializzati (codice ateco: 47.4)
  • Commercio al dettaglio di ferramenta, vernici, vetro piano e materiale elettrico e termoidraulico
  • Commercio al dettaglio di articoli igienico-sanitari
  • Commercio al dettaglio di articoli per l'illuminazione
  • Commercio al dettaglio di giornali, riviste e periodici
  • Farmacie
  • Commercio al dettaglio in altri esercizi specializzati di medicinali non soggetti a prescrizione medica
  • Commercio al dettaglio di articoli medicali e ortopedici in esercizi specializzati
  • Commercio al dettaglio di articoli di profumeria, prodotti per toletta e per l'igiene personale
  • Commercio al dettaglio di piccoli animali domestici
  • Commercio al dettaglio di materiale per ottica e fotografia
  • Commercio al dettaglio di combustibile per uso domestico e per riscaldamento
  • Commercio al dettaglio di saponi, detersivi, prodotti per la lucidatura e affini
  • Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato via internet
  • Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato per televisione
  • Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto per corrispondenza, radio, telefono
  • Commercio effettuato per mezzo di distributori automatici

10 marzo 2020 - ore 17 ORDINANZA REGIONALE

Da mercoledì 11 marzo ulteriori misure per l'Emilia Romagna e la città metropolitana di Bologna: chiusi i mercati sette giorni su sette; chiusi, dopo le 18 e nei week-end, bar, ristoranti, pizzerie alt aglio, piadinerie, kebab, gelaterie, ecc... Cliccare qui per visionare il testo dell'Ordinanza Regionale.

9 marzo 2020 - ore 22 NUOVO DECRETO DELLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

L'ordinanza n. 648 del 9 marzo 2020 ha esteso a tutto il territorio nazionale le misure di contenimento che il decreto dell'8 marzo aveva introdotto per alcune aree del Paese. Queste sono le misure ore in vigore IN TUTTA ITALIA, fino al 3 aprile. Cliccare qui per visionare il testo del decreto.

8 Marzo 2020 - ore 21 ORDINANZA REGIONALE

“Bene che il Governo abbia fatto chiarezza su un punto che da ieri sera aveva spinto tantissimi cittadini a chiederci se domattina avrebbero potuto o meno recarsi al lavoro, o imprenditori a porre lo stesso quesito relativo alle merci”, sottolinea il presidente della Regione, Stefano Bonaccini. “Sia chiaro- prosegue- che il primo impegno è contrastare la diffusione del virus e l’Emilia-Romagna è in prima linea in questo sforzo. A dimostrazione del fatto che non abbiamo alcuna intenzione di indebolire i provvedimenti del Governo, d’accordo con i sindaci dei territori esclusi dalle misure più restrittive, ho appena assunto un’ordinanza che estende la sospensione dell’attività di palestre, piscine, attività ricreative anche alle zone che il Governo aveva escluso e che quindi varranno in tutto il territorio regionale”. Con la stessa ordinanza, “metteremo in protezione quella parte della popolazione più fragile che oggi frequenta i nostri centri diurni: parliamo di persone non autosufficienti che trovano in questi servizi un supporto molto importante per sé e per le proprie famiglie, ma che in questo momento rappresentano un rischio troppo alto per la loro salute. Per questo, sospendiamo l’attività dei centri diurni in tutta l’Emilia-Romagna, chiedendo ai Comuni di rafforzare l’assistenza domiciliare. Come Regione, li sosterremo in questo sforzo”. Cliccare qui per visionare il testo dell'Ordinanza.

8 Marzo 2020 - ore 8 NUOVO DECRETO DELLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Pubblichiamo il nuovo Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri che reca le misure per il contrasto e il contenimento sull'intero territorio nazionale del diffondersi del virus COVID-19, con le nuove indicazioni per gli spostamenti sul territorio nazionale e in particolare in Lombardia e in alcune provincie di Piemonte ed Emilia Romagna. Cliccare qui per visionare il testo del decreto.

4 Marzo 2020 - ore 23 NUOVO DECRETO DELLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Pubblichiamo il nuovo Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri che reca le misure per il contrasto e il contenimento sull'intero territorio nazionale del diffondersi del virus COVID-19. Cliccare qui per visionare il testo del decreto.

1 Marzo 2020 - ore 21 NUOVA ORDINANZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Pubblichiamo l'ordinanza del Consiglio dei Ministri che specifica le norme di comportamento per i giorni dal 2 all'8 marzo allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del Coronavirus. Cliccare qui per visionare il testo dell'ordinanza

29 febbraio 2020 - ore 14.30 CONFERMATA LA CHIUSURA DI SCUOLE, NIDI E UNIVERSITA' DAL 2 AL 8 MARZO

E’ in corso la videoconferenza delle Regioni con il Presidente del Consiglio. Sulla base del parere del Comitato Tecnico Scientifico nazionale, resta confermata la chiusura dei nidi, dell’attività scolastica e delle Università anche per la prossima settimana per le tre Regioni più colpite: Lombardia, Veneto ed Emilia-Romagna. 

25 febbraio 2020 - ore 11.00 CHIARIMENTI PER SOCIETA' SPORTIVE E RICREATIVE

Nello specifico delle attività di tipo sportivo e ricreativo si evidenzia che non sono ricomprese nel divieto le attività che attengono all'ordinario svolgimento della pratica corsistica e amatoriale (corsi di varia natura e allenamenti sportivi) e si precisa che potranno dunque rimanere aperti:

  • gli impianti sportivi (centri sportivi, palestre pubbliche e private, piscine pubbliche e private, campi da gioco, ecc.);
  • i luoghi di svolgimento dell’attività corsistica ordinaria di vario tipo (es. centri linguistici, centri musicali e scuola guida);
  • e in generale tutte le strutture quando le attività non prevedano aggregazione di pubblico (“porte chiuse”)

L'Unione Reno Galliera invita pertanto le società sportive a prendere visione della Circolare, a consultarsi con le proprie Federazioni e a valutare attentamente l'opportunità di ripresa delle singole attività, anche in relazione al numero di corsisti e accompagnatori presenti - ai quali deve comune essere permesso l'ingresso per il solo tempo necessario all'accompagnamento.
In caso di ripresa delle attività l'invito è di attenersi scrupolosamente alle norme igieniche sanitarie previste nella prima ordinanza, oltre alle normali operazioni di pulizia, che sono:

  • Lavarsi spesso le mani, a tal proposito si raccomanda di mettere a disposizione in tutti i locali pubblici, palestre, supermercati, farmacie, e altri luoghi di aggregazione soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani
  • Evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute
  • Non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani
  • Coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce
  • Pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol

24 febbraio 2020 - ore 20.00 CHIARIMENTI SULL'ORDINANZA DEL 23 FEBBRAIO

La Regione Emilia-Romagna ha diramato una circolare che chiarisce alcuni aspetti dell’ordinanza emanata nella giornata di domenica 23 febbraio 2020 relativa ai provvedimenti per contenere la diffusione del coronavirus.

La circolare chiarisce che non sono sospese e quindi si possono svolgere regolarmente:

  • le attività che attengono all’ordinario svolgimento della pratica corsistica e amatoriale (corsi di varia natura e allenamenti sportivi). Possono dunque rimanere aperti i luoghi di svolgimento dell’attività corsistica di vario tipo, come centri linguistici, centri musicali, scuole guida, gli impianti sportivi (centri sportivi, palestre pubbliche e private, piscine pubbliche e private, campi da gioco, ecc.) e in generale possono rimanere aperte tutte le strutture quando le attività non prevedono aggregazione di pubblico o eccezionali concentrazioni di persone (per esempio si possono tenere partite a porte chiuse);
  • le attività economiche, agricole, produttive, commerciali, di servizio e ricettive, compresi i pubblici esercizi e le mense;
  • le attività corsistiche aziendali (se non comportano significative concentrazioni di persone)
  • le attività svolte da guide e accompagnatori turistici;
  • gli ordinari mercati settimanali.

Possono inoltre svolgersi regolarmente:

  • tutte le attività di sostegno e supporto alle persone anziane e diversamente abili (per esempio i servizi semiresidenziali e i centri diurni);
  • le attività ordinarie dei centri di aggregazione sociale (circoli ricreativi, centri sociali, centri giovanili, centri anziani, orti urbani, ecc.);
  • i servizi per il lavoro erogati in forma individuale, come i colloqui di orientamento.

La circolare chiarisce poi che sono sospese:

  • tutte le manifestazioni e iniziative che comportano l’afflusso di pubblico e che esulano dall’attività ordinaria come eventi e manifestazioni di natura sportiva, culturale, sociale, economica e civica;
  • manifestazioni, fiere e sagre, attrazioni e lunapark, concerti, eventi sportivi con presenza di pubblico (campionati, tornei e competizioni di ogni categoria e di ogni disciplina);
  • attività di pubblico spettacolo, eventi e manifestazioni promozionali come fiere, mercati straordinari, meeting, convegni, sfilate, ecc.;
  • attività di spettacolo come rappresentazioni teatrali, cinematografiche, musicali, comprese le discoteche e le sale da ballo;
  • attività di formazione rivolte a gruppi classe.

Ordinanza regionale

Circolare applicativa

24 febbraio 2020 - ore 17.00

Vista l'ordinanza contingibile ed urgente n. 1 della Regione Emilia Romagna inerente Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-2019, sentito il parere dei Sindaci riunitisi questo pomeriggio, le biblioteche dell'Unione Reno Galliera saranno aperte solo per il prestito librario, con sospensione delle attività di ricerca e utilizzo delle postazioni Internet e chiusura delle sale studio/lettura, invitando l'utenza a trattenersi solo per il tempo necessario allo svolgimento dell'attività di prestito e restituzione libri.

23 febbraio 2020 - ore 18.00

SCUOLE CHIUSE: in attesa di ulteriori aggiornamenti si comunica che le scuole di ogni ordine e grado rimarranno chiuse da domani, lunedì 24 Febbraio fino a sabato 29 Febbraio compreso in ottemperanza all'annunciata ordinanza regionale sulle misure di contrasto al Coronavirus

Per ulteriori aggiornamenti cliccare qui

Azioni sul documento
ultima modifica 18/05/2020 08:32 — pubblicato 18/05/2020 08:00